Vacrigistina's Blog

media, comunicazione, società e politica secondo la mia prospettiva di genere

Ci sono donne che non devono chiedere mai

Posted by vacrigistina su 1 marzo 2010

Giovedì sera, mentre mi stavo addormentando guardando Annozero che per effetto par condicio aveva come ospiti Morgan, mi sono improvvisamente riattivate le sinapsi, quando tra una pubblicità e l’altra è apparso, come per miracolo, uno spot realizzato da Comune di Torino in collaborazione con l’associazione Scambiaidee e con il patrocinio di Pubblicità Progresso. Lo spot è soltanto uno dei canali scelti per la campagna di comunicazione promossa dal Comune di Torino, “Ci sono donne che non devono chiedere mai”, pensata per il prossimo 8 marzo.

Lo spot, e la campagna di comunicazione, finalmente affrontano il problema chiave della disparità di genere: la craezione di ruoli, supportati da stereotipi, che hanno conseguenze direttamente negative sulla vita delle donne, e indirettamente sulla società nel suo complesso.

Penso che sia indiscutibile l’esistenza di una disparità nella distribuzione dei compiti e dei lavori domestici e di cura a discapito delle donne. E poiché il tempo è un’entità finita (purtroppo) per svolgere i vari lavori attribuiti alla loro naturale propensione, le donne devono rinunciare ad altre attività, che vanno dal lavoro retribuito al godimento del tempo libero. Per quanto sia riscontrabile un cambiamento, ed oggi finalmente esistono coppie eterosessuali che collaborano ed equamente si dividono i lavori domestici, tale mutamento è paragonabile alla punta di un icerberg, sia perché ancora molto ridotto, sia perché molto lento a realizzarsi.

Quindi lo spot ed il messaggio che esso veicola “NON ESISTONO RUOLI” mi sembrano estremamente utili, perché il mantenimento di una visione dicotomica delle attività, dei ruoli e delle funzioni è la prima leva discriminatoria che innesca le altre discriminazioni e iniquità, che vanno dal licenziamento di una manager diventata anche madre, alla femminilizzazione/mascolinizzazione di alcune professioni, all’esclusione da alcune attività, come quella politica, che richiedono molta disponibilità di tempo, ecc. ecc.

Insomma il godimento degli uomini in questi secoli del lavoro delle donne nelle case, con le bambine, con le anziane, si configura come proprio e vero sfruttamento di forza-lavoro (per giunta gratis) che ha permesso agli uomini di lavorare nella polis, nell’agorà (con gli effetti, tra l’altro disastrosi che vediamo).

In mezzo quindi a tanta pubblicità televisiva che sfrutta a fini commerciali, alimentandoli e rafforzandoli, gli stereotipi di genere, tipo quelle dei detersivi che mostrano sempre donne che lavano e fanno lavatrici, fino ad arrivare alla peggiore, cioè a quella delle sottilette Kraft che mostra una bambina che prepara la cena per il bambino-marito distratto guardando la partita di calcio, fa davvero piacere vedere un bello spot… peccato che sia uno e brevissimo .

Concludendo, se ci sono donne che non devono chiedere mai, io spero proprio di essere una di loro…spero cioè di aver scelto/o di scegliere un compagno che abbia veramente la consapevolezza che non esistono ruoli e che la condivisione e la collaborazione siano regole di vita scontate…Ancora una volta purtroppo siamo costrette noi ragazze far i conti con una educazione familiare sbagliata, ingiusta e discriminatoria, ma se posso dare due consigli, primo non sottovalutate l’importanza di questa condivisione, soprattutto se avrete figlie, se lavorate, se avrete genitori da accudire, è davvero fondamentale distribuire in maniera equa ili lavori di cura, secondo non perdete troppo tempo, se il vostro attuale compagno non ha capito come deve esser una vita di coppia, trovatene un altro e lasciato solo a stirarsi le camicie…

Annunci

Una Risposta to “Ci sono donne che non devono chiedere mai”

  1. marcella said

    è vero, è la prima leva discriminatoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: