Vacrigistina's Blog

media, comunicazione, società e politica secondo la mia prospettiva di genere

Archive for marzo 2009

si avvicina l’8 marzo…

Posted by vacrigistina su 3 marzo 2009

per ricordare una data importante anche quest’anno le tante e diverse associazioni di donne organizzano molte iniziative…io al momento mi trovo a Roma..e quindi segnalo come primo evento quello organizzato dalla casa internazionale della donna:

” un secolo di differenza”…nella homepage del sito potete leggere il programma dell’intensa giornata http://www.casainternazionaledelledonne.org/

INVITO TUTTE LE MIE AMICHE “ROMANE” A VENIRE..io sicuramente vado..(fortunatamente è domenica)…

inoltre è possibile pranzare al ristorante Luna e l’altra che organizza un pranzo speciale per l’8 marzo nel giardino della casa internazionale delle donne, menù completo a 12 euro..maggiori info sul sito della casa internazionale…insomma chi viene?

appena possibile pubblicizzo anche altre iniziative…

adesso buonanotte a tutte…


Posted in varie | 1 Comment »

se l’estrema destra vuole difenderci…noi ci difenderemo anche dall’estrema destra!!!

Posted by vacrigistina su 3 marzo 2009

Se l’estrema destra vuole difenderci…noi ci difenderemo anche dall’estrema destra!!

Ma quanti “principi azzurri”, quanti “cavalieri” pronti a correre in nostro aiuto, a difendere il nostro onore e il nostro corpo dal nemico straniero…quanti “veri uomini” che proteggono le “loro donne” da chi arriva nel Belpaese per distruggere e violentare… ringrazio dal profondo tutti coloro che in questo periodo sono scesi in strada per vendicarsi, al fine di “colpirne uno per educarne cento”, che scegliendo tra uomini dell’Europa dell’est e uomini del nord Africa, hanno colpito qua e là…in nostro nome… li ringrazio perchè con le loro gesta mi hanno ricordato ancora una volta la differenza….

La differenza tra loro…e me….tra uomini e donne…li ringrazio perchè mi hanno ricordato che, pur essendo io la vittima, non sono io MAI la bestia…e questo è già qualcosa…

Li ringrazio perchè mostrano a tutte il volto della violenza, esercitandola… li ringrazio perchè mi ricordano cosa significa essere di destra, cosa significa essere razzista…e soprattutto cosa significa e come si può facilmente strumentalizzare le donne ed il loro corpo…

Organizzano ronde, atti squadristi, si incappucciano e si armano di bastoni ed accendini…in nostro nome…ma loro, come gli altri, i politici, i giornalisti, i preti… non possono e non sanno agire in nostro nome…non sono neppure degni di immaginare cosa possa significare subire uno stupro…come non possono neppure immagine le tante altre violenze che loro in passato ed oggi ci fanno…

In questo piccolo blog, è già stato più volte affrontato il tema dello stupro, se così si può definire, e quindi adesso sembra più utile ed interessante soffermarsi su altre sfaccettature del problema… su come per esempio, i media riportano le notizie di violenze, sul loro perverso piacere di mostrare il luogo preciso dove “si è consumata la violenza”, sul loro perverso piacere a sottolineare nazionalità e dettagli poco utili, sulla loro incapacità di trattare l’argomento in modo più approfondito, con riflessioni più sensate che sappiano collocare il fatto in un quadro d’insieme, che sappiano vedere la violenza per quel che è realmente… soffermarsi per esempio sull’improvviso risveglio di politici che in campagna elettorale hanno raccolto voti invocando il tema della sicurezza ed oggi oltre che tagliare i fondi alla forze dell’ordine propongono ronde dei cittadini (ma inorridiscono sulla giustizia fai da te)..soffermarsi anche su questa inclusione della violenza sessuale nella propaganda sul tema della sicurezza…nel vedere quindi lo stupro come conseguenza di un problema di sicurezza, o di immigrazione clandestina…
Sarebbe utile poi soffermarsi sulla strumentalizzazione delle donne da parte delle destre (perchè si c’è ne sono più di una, ma sotto alcuni punti di vista sono molto, ma molto simili tra di loro e anche con parte della pseudo-sinistra)…sarebbe utile pensare, pensare bene…e poi cominciare a reagire, noi donne, iniziando a ridicolizzare chi serio non lo è mai stato, chi ha sempre venduto le donne, chi le ha, in mille modi diversi, maltrattate… e cominciare a ridere di coloro, che da bravi fascisti difendo le donne per chiuderle in casa, per mandarle in chiesa, per farle mogli e serve, vergini o puttane, di chi parla di diritto sul proprio corpo ma vuole cancellare la legge 140 o promuovere la legge 40… ridere delle ridicole nuove norme dell’ennesimo inutile decreto legge…ridere della proposta di castrazione chimica di un partito che si è fatto strada con lo slogan “quelli della lega ce l’hanno duro”… ridire dell’ennesima presentatrice che quotidianamente propone immagini di veline nude, di donne con poco contenuto o comunque nascosto bene dietro strati di silicone, che urla con faccia stizzita “basta con gli stupri”, di ridire di tutto ciò che ancora oggi ci rende vittime imbavagliate, manichini alla mercè del primo acquirente…esistono mille associazioni, mille gruppi di donne che da anni e anni si occupano sia di aiutare altre donne che hanno subito violenza sessuale, maltrattamenti, violenza domestica, tratta, prostituzione forzata e schiavitù…mille e mille donne che da anni parlano di questo tema, leggono, studiano, riflettono e che hanno proposte più valide di una banca dati del dna degli stupratori.. loro si che hanno il diritto (ed il dovere oggi) di parlare in nostro nome…iniziamo con ascoltarle, con intervistarle, con finanziarle…
E poi se ci saranno ancora clown che faranno ronde, clown che avanzeranno proposte insensate, clown che faranno finto giornalismo, noi ci difenderemo ridicolizzandoli ridendo e proponendo…

Posted in violenza di genere | Leave a Comment »