Vacrigistina's Blog

media, comunicazione, società e politica secondo la mia prospettiva di genere

Archive for gennaio 2009

Adesso è chiaro il problema dell’Italia: ci sono troppe gnocche

Posted by vacrigistina su 25 gennaio 2009

Consapevole dell’atteggiamento superficiale, medievale e maschilista del caro presidente B. (mostrato in più occasioni a dir poco sconcertanti) non mi stupisco della battuta di cattivo gusto (anche perchè consapevole che B.manca proprio di gusto su tutti i fronti) sul tema degli stupri e della sicurezza… e non mi stupisco della reazione ipocrita del cao W. che probabilmente riesce solo a fare un blanda opposizione su questi temi, e riesce a fare il “critico letterario” dei discorsi e delle frasi di B.

Credo che il povero B. proprio non capisca dove si trovi l’errore…mica è colpa sua se l’Italia è piena di gnocche, no?o se non si può utilizzare le forze dell’ordine (pagate con le nostre tasse) per la sicurezza cittadina piuttosto che per fare i piantoni sotto casa di personaggi politici anche poco rilevanti, piuttosto che per chiaccherare sotto le ambasciate di non so quale paesino, per fermare ragazze con una canna, per controllare false zone ztl, per togliere la patente a chi raggiunge 0.59….mica ne ha colpa lui….

mica,poi, lui è complice (ed artefice in Italia) di un sistema mediatico che promuove un’immagine della donna umiliante, offe nsiva..mica è stato lui a diffondere programmi che fanno del corpo femminile una delle principali attrazioni?mica è stato lui ad essere coinvolto in scandali simili al Sex-Gate di Clinton?

no, povero, mica è colpa sua…

in fondo lui apprezza le donne, e come spesso ricorda, ha nominato più ministre di Prodi…e che ministre poi, pure gnocche…lui si che apprezza le donne, e nel suo partito ci sono più gnocche che nel Pd!!

povero B. viene accusato e lui proprio non capisce il motivo…e credo che ormai sia troppo vecchio per sradicare in lui questa idea di donne=corpo, donne=gnocca…

io quasi quasi lo ringrazierei per rendere palese l’atteggiamento dell’uomo medio italiano, per fare motivo di vanto della stupità e dell’ottusità del pensiero fallocentrico..per ricordarci che, alla fin fine, se ci stuprano è solo perchè siamo gnocche…

B. dice che “in ogni occasione serva sempre il senso della leggerezza e dell’umorismo”, so io su cosa avrei tanto voglia di fare un pò di umorismo, caro presidente….ma non se la prenda caro presidente…sto solo scherzando, ovviamente, cerco solo di prendere con leggerezza il fatto che prima o poi ci lascerai…spero di essere in grado di superare il trauma con leggerezza ed umorismo…come lei suggerisce e consiglia e sicuramente si aspetta, giusto?

Per quanto riguarda il problema dello stupro, avevo già scritto qualcosa ad inizio mese…ci sarebbe da trattare la questione su quali strumenti andrebbero utilizzati per eliminare o almenoo ridurre la violenza sulle donne….per quanto mi riguarda non credo che aumenta il numero di poliziotti nelle strade o illuminare maggiormente le strade (cosa che sicuramente però si mostra utile per evitare gli escrementi dei cani) possa rappresentare la strada giusta, anche se da un lato può infondere un senso di maggior sicurezza, ragazze ricordate che non è lì il problema…ragazze che non c’è posto sicuro in una società maschilista e patriarcale, in un paese dove le più importanti cariche istituzionali ci violentano con le parole, in un paese dove le trasmissioni con più audiance ci violenta con le immagini..in una società del genere siamo quotidianamente violentate, siamo quotidianamente dimenticate ed offese..ragazzze ricordate il passato, il presente e non rinunciate alla notte, alla libertà e alla vostra vagina.

Posted in varie, violenza di genere | Leave a Comment »

Pubblicità atea

Posted by vacrigistina su 14 gennaio 2009

Pe runa volta la pubblicità ci piace e fa bene….

Grande UAAR…appoggio in pieno la campagna promossa dall’unione atei agnostici razionalisti!! Sull’esempio della campagna pubblicitaria inglese (che se non ricordo male diceva più o meno: Probabilmente Dio non esiste goditi la vita!! promossa da British Humanist Association, ed è stata poi ripresa negli Stati Uniti, in Australia, in Spagna) anche in Italia, a Genova, si promuove l’ateismo: sugli autobus definiti atei” si legge «La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona, è che non ne hai bisogno».

I media (quellic eh dedicano minuti e pagine intere ai banali e ovvi discorsi del Papa) hanno dato abbastanza rilievo alla notizia, anche se ovviamento la chiave di lettura dell’iniziativa propendeva per una critica in negativo, molti mezzi di informazione hanno infatti lasciato ampi spazi ai commenti di preti e cattolici, facendo passare la campagna pubblicitaria come un’iniziativa provocatoria offensiva ed irrispettosa della fede e dei credenti…

il commento di  monsignor Angelo Bagnasco (ricorda don Zaucker) è stato bellissimo (non mi ricordo in quale Tg l’ho sentito), poi, si è messo a dare giudizi anche sulla creatività e l’efficacia dello slogan…si vede che l’influsso di dio rende questi uomini tuttologi…

per saperne di più: http://www.uaar.it/uaar/campagne/bus/

ancora una volta..viva la libertà di pensiero e di espressione…viva che ha il coraggio ancora di esercitarla…viva chi non si vergogna di dire che Dio non esiste!!

Posted in varie | 2 Comments »

War

Posted by vacrigistina su 11 gennaio 2009

Un uomo dice: -Tu chiudi il becco!Le donne non sanno niente della guerra.

La donna dice: – Non sanno niente?Coglione! Abbiamo tutto il lavoro, tutte le preoccupazioni: i bambini da sfamare, i feriti da curare. Voi, una volta finita la guerra siete tutti degli eroi. Morti: eroi. Sopravvissuti: eroi. Mutilati: eroi. E’ per questo che avete inventato la guerra, voi uomini. E’ la vostra guerra. L’avete voluta voi, fatela allora, eroi dei miei stivali!

Tutti si mettono a parlare, a urlare. Il vecchio, vicino a noi, dice: -Nessuno ha voluto questa guerra. Nessuno, nessuno.

Agota Kristof “Trilogia della città di K.” Einaudi

Ma la guerra, questa guerra esiste…anche se come sempre nessuno l’ha voluta, nessuno l’ha cercata…

Posted in varie | Contrassegnato da tag: | 3 Comments »

depilazione intima artistica??!!

Posted by vacrigistina su 8 gennaio 2009

Questa si che è bella, sfogliando la cosiddetta (da me e amiche) “rivista da cesso” o da “tazza” (quella piena di foto, immagini e stronzate che facilita e rende più piacevole il momento della defecazione) ho trovatola pubblicità (pagina intera) di questo bel prodottino innovativo…mi sono stati necessari 10 minuti buoni per capire di cosa si trattava, per fortuna erano presenti anche disegnini chiarificatori….comunque la geniale invenzione che cambierà la vita alle donne (almeno a quelle che si depilano) è la seguente:

pubellafoto

PUBELLA che sarebbe (dice) un prodotto per l’epilazione intima artistica del pube.

direi…cosaaaa??????ma cos’è?

il prodotto consiste praticamente in un filino (che va dietro) con legato ad cuoricino+tubino (rosa of course) flessibile (che va davanti), si dovrebbe indossare questo coso (chissà se è usa e getta o lavabile..secondo me però per la mia candida sempre in agguato non fa tanto bene, secondo me ehhh..) mettendo il cuoricino sul pube e poi iniziare a radersi tutta la parte non coperta dal cuoricino (ognuna con il metodo che preferisce: ceretta(per le pazze), lametta, crema, preghiere, tagliaerbe insomma quello che si preferisce…poi si toglie pubella ed ecco la magia: si ha un cuore sul pube…o meglio i peli della nostra vagina disegnano la forma di un cuore …bello…ammazza bella pensata non vedo l’ora di farmi un cuore di peli sulla topa….sisisisi….deh poi deve esser bello, anche sexy forse…

mah..menomale che le aziende vanno avanti con le loro ricerche ed innovazioni in modo tale da facilitarci la vita, renderci più piacevole la tortura della depilazione (non tanto per il dolore fisico, che cmq esiste, quanto piuttosto per il tempo perso dietro a questa pratica alienante…)…

forse i commenti sarebbero infiniti..(mi piacerebbe sentire quelli dalla Littizzetto..)

ma io direi

1) cosa c’è di artistico nel mettere una sagoma sul pube e depilare la zona circostante

2) perchè dovrei volere un cuoricino piccolo e grazioso sulla vagina

3) ma perchè un cuore, poi??

4) mi chiedo ma se il cuoricino va davanti, il tubino che lo sorregge e lo collega al filino dove va messo?dove arriva? vabbè che è flessibile però…

5)vorrei tanto, ma tanto conoscere (e vedere) chi usa questo strumento artistico…

se volete altre informazioni il link è il seguente http://www.brentasrl.com/modelloview.asp?cmd=reset&mac=0&cat=11&lin=28&pro=68&mod=168

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , | 24 Comments »

Posted by vacrigistina su 8 gennaio 2009

http://www.mymovies.it/cinemanews/2008/4073/

un premio nel campo del cinema per le donne…

Posted in varie | Leave a Comment »

Nuovo anno, vecchie violenze

Posted by vacrigistina su 6 gennaio 2009

La notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio, notte di festeggiamenti per salutare l’arrivo del nuovo anno, come tradizionalmente è sempre stato e sempre sarà, nonostante la guerra, quella vecchia e irrisolta guerra che è ripresa ufficialmente una decina di giorni fa, nonostante la crisi economica, che come ci stanno ripetendo tra “erba e neve”, incidenti stradali e menù natalizi, caratterizzerà il nostro immediato futuro, nonostante i nostri politici e la nostra classe dirigente abbia toccato il fondo tra tangenti, leggi incostituzionali, spazzatura e tentativi censori, nel silenzio e nella irresponsabile indifferenza della maggioranza delle persone che possiedono la tanto preziosa cittadinanza italiana..nonostante tutto si festeggia l’arrivo del nuovo anno, con il cuore speranzoso, la pancia piena e i neuroni rallentati…

in una notte di festa, insieme ai molti più o meno gravi incidenti, alcune persone decidono di fare violenza ad altre…alcuni uomini decidono di violentare, di stuprare, di picchiare…

i “nostri efficienti” media ci hanno riferito che a capodanno:

– una ragazza è stata violentata e picchiata da un gruppetto di ragazzi alla festa “Amore2009” di Roma..

– a ladispoli un giovane ha violentato una ragazza: la sera del 31 dicembre la ragazza era stata avvicinata mentre si trovava nella stazione ferroviaria di Ladispoli. Dopo essere stata percossa la giovane era stata portata nello spogliatoio di un campo sportivo, situato a pochi metri dalla stazione ferroviaria, dove è stata violentata

– a marino (vicino roma): un uomo dopo aver passato il Capodanno ad una festa, ha condotto nella sua abitazione una ragazza e ne ha abusato più volte. La giovane è riuscita a divincolarsi e a scendere in strada, chiedendo aiuto, ed è stata soccorsa dai poliziotti

kubrick-stuprothumbnail

il 2009 si apre quindi con la violenza di genere…fa molto arrabbiare ma non stupisce…

come prima cosa suggerisco di non cadere nella visione superficialistica e qualunquistica (con una base di razzismo ma anche di ipocrisia) che individua la causa principale nella presenza di uomini stranieri, provenienti da culture e paesi per niente paritari e poco attenti al problema della violenza di genere, perchè se anche questo è sicuramente reale come problema, ricordiamoci che la maggior parte delle violenze maschili alle donne vengono fatte da uomini italiani dop e doc, nelle maggior parte dei casi verso amiche, mogli o compagne, sorelle o nipoti, figlie o ex fidanzate…

il problema della violenza sulle donne come si sa è un tema complesso che fortunatamente sta assumendo un’attenzione crescente…e soprattutto inizia a non esser più nascosto nè dalle donne che subiscono violenza nè dai media..è già qualcosa…

lo stupro esiste da sempre forse…come da sempre esiste una società patriarcale e maschilista..e credo che sia davvero arrivato il momento storico per cambiare queste realtà…intanto noi ragazze, noi donne dobbiamo impedire che la paura ci privi della nostra libertà…di uscire per locali, di andare a ballare da sole, di camminare di notte per le strade, di svestirci e vestirci come e quanto ci pare, di conoscere persone, di vivere… questa è il primo passo il secondo di una lunga lista di cose da fare, è secondo me, riappropiarsi e sviluppare una forte consapevolezza di genere per sradicare gli elementi discriminatori e maschilisti che ancora caratterizzano e sorregono la nostra “civiltà”…

per avviare una efficace battaglia contro la violenza sessuale è necessario chiedersi cos’è lo stupro… per approfondire suggerisco di reperire un numero mensile della rivista diario (n°6 anno VI, ottobre 2006) dedicato interamente allo stupro (e così intitolato)…
Secondo la giornalista femminista Susan Brownmiller, autrice del primo saggio uscito a metà anni settanta sulla violenza sessuale, “lo stupro non è esclusivamente l’atto di qualche psicopatico (come fino a quegli anni si riteneva) sadico: esso è assai più diffuso di quanto si creda. Anzi, si sta addirittura scoprendo che lo stupro non è un atto tanto deviante quanto al contrario, essenzialmente CONFORMISTA”. Conforme cioè all’atteggiamento sessista della maggioranza degli uomini e dei ragazzi, conforme alla merceficazione del corpo femminile e al suo contemporaneo anniettamento, allo sfruttamento del corpo delle donne, amanti e partorienti, conforme all’idea di inferiorità, o meglio di diversità inferiore del genere femminile, conforme alla banalità del male…

lo stupro non è un caso isolato, un modo deprovevole per festeggiare il capodanno (e già ridurlo a questa definizione fa veramente star male..) ma è qualcosa che riguarda tutti e tutte perchè è il prodotto di una nostra società, perchè viene solo in parte condannato e perchè quotidianamente viene alimentato di mille e diversi comportamenti e abitudini sessiste e bestiali…e come tale lo stupro deve essere trattato per essere finalmente eliminato..

Posted in varie, violenza di genere | Leave a Comment »

Posted by vacrigistina su 6 gennaio 2009

befana2

sarà perchè sono femminista, ma a me GARBA di più la BEFANA di BABBONATALE e poi assomiglia molto ad una strega..e sarà perchè sono femminista (atea e amante della storia) ma amo molto le STREGHE…

Posted in varie | Leave a Comment »